loading
Notizia
realtà virtuale

La differenza tra CRI70 CRI80 CRI90

Marzo 01, 2024
Definizione CRI 

L'CRI (indice di resa cromatica) è una misura della precisione con cui una sorgente luminosa rende i colori rispetto alla luce naturale. Il valore CRI è un numero compreso tra 0 e 100, con un CRI più elevato che indica una migliore capacità di resa cromatica. Anche se può essere forte la tentazione di attribuire una percentuale o un voto in lettere ai valori CRI, i numeri stessi sono in qualche modo basati arbitrariamente sui valori della differenza di colore. Pertanto, ti consigliamo di resistere a qualsiasi tentazione di dire "80 CRI significa che la sorgente luminosa è accurata all'80%" poiché non è questo il modo in cui viene calcolato il CRI.



CRI70 CONTRO CRI80 CONTRO CRI90

CRI70, CRI80 e CRI90 si riferiscono a diversi livelli di capacità di resa cromatica. Ecco un breve confronto tra i tre:


CRI70: questo è il più basso dei tre valori e indica che la sorgente luminosa ha una moderata capacità di rendere i colori. può rendere i colori abbastanza bene, ma potrebbero esserci delle distorsioni o imprecisioni nella rappresentazione di alcuni colori. È considerato accettabile per molte applicazioni di illuminazione generale in cui la resa cromatica precisa non è fondamentale.

È comunemente utilizzato in ambienti commerciali e industriali dove la precisione del colore non è fondamentale.

 

CRI80: si tratta di un livello più elevato di capacità di resa cromatica rispetto a CRI70 ed è comunemente utilizzato in ambienti di vendita al dettaglio e di ospitalità dove la precisione del colore è più importante. L'illuminazione CRI80 può fornire colori più accurati e vivaci rispetto all'illuminazione CRI70. È adatto per la maggior parte delle applicazioni residenziali e commerciali in cui si desidera una buona resa cromatica ma non necessariamente critica.

 

CRI90: Questo è il più alto dei tre valori e indica che la sorgente luminosa ha un'ottima capacità di rendere i colori. Viene comunemente utilizzato in applicazioni in cui la precisione del colore è fondamentale, come gallerie d'arte, musei, dipinti, mostre e negozi al dettaglio di fascia alta.


        
Illuminazione opaca


        
Illuminazione brillante
Applicazioni comuni con CRI

Ecco alcune applicazioni comuni in cui l'illuminazione con un CRI superiore a 80 è vantaggiosa:

Ambienti di vendita al dettaglio: negli ambienti di vendita al dettaglio, soprattutto dove il vero colore dei prodotti è fondamentale, come negozi di abbigliamento o gioiellerie, l'illuminazione con un CRI superiore a 80 garantisce che i clienti vedano i prodotti nei loro veri colori.

 

Gallerie d'arte e musei: negli spazi che espongono opere d'arte, sculture o manufatti, un'illuminazione con CRI elevato è essenziale per rappresentare accuratamente i colori e i dettagli desiderati dall'artista.

 

Studi fotografici: i fotografi professionisti utilizzano spesso un'illuminazione con un CRI elevato per garantire una riproduzione accurata dei colori nelle loro foto.

 

Industria della moda e dell'abbigliamento: per studi di design, showroom e aree di produzione, l'illuminazione con un CRI superiore a 80 aiuta a valutare accuratamente tessuti, trame e colori.

 

Ospedali e strutture sanitarie: negli ambienti medici, una rappresentazione accurata dei colori è importante per attività quali la valutazione delle condizioni dei pazienti, la lettura di grafici e lo svolgimento di procedure mediche.

 

Showroom ed esposizioni: che si tratti di esporre automobili, mobili o altri prodotti, un CRI elevato aiuta a presentare gli articoli nei loro veri colori e ne migliora l'attrattiva visiva.

 

Spazi di lavoro critici per il colore: qualsiasi ambiente in cui la precisione del colore è fondamentale, come studi di progettazione grafica, strutture di stampa e laboratori, beneficia di un'illuminazione con un CRI superiore a 80.

 

Industria alimentare: ristoranti, panifici e spazi di vendita al dettaglio di prodotti alimentari beneficiano di un'illuminazione ad alto CRI per rappresentare accuratamente il colore degli alimenti, migliorandone l'attrattiva visiva.


Riepilogo

Ricorda che il requisito CRI specifico può variare a seconda dell'applicazione e alcuni settori o applicazioni potrebbero richiedere un CRI ancora più elevato, come CRI90 o CRI95, per una resa cromatica estremamente accurata.

Poiché un CRI più elevato è quasi sempre associato a un'efficienza inferiore, riteniamo certamente che 80 CRI sia un livello di resa cromatica appropriato per determinate applicazioni in cui efficienza e costo sono gli obiettivi primari, ma in generale riteniamo che 80 CRI sia, nella migliore delle ipotesi, un livello adeguato. livello di qualità del colore per le circostanze meno impegnative.

 

In sintesi, maggiore è il CRI, migliore è la capacità di resa cromatica della sorgente luminosa, con CRI90 che offre la rappresentazione più accurata dei colori.


Informazioni di base
  • Anno stabilito
    --
  • tipo di affari
    --
  • Paese / regione
    --
  • Industria principale
    --
  • Prodotti Principali
    --
  • Persona giuridica aziendale
    --
  • Dipendenti totali
    --
  • Valore di uscita annuale
    --
  • Mercato delle esportazioni
    --
  • Clienti collaborati
    --

Invia la tua richiesta

Scegli una lingua diversa
English
Bahasa Melayu
bahasa Indonesia
русский
Português
한국어
日本語
italiano
français
Español
Deutsch
العربية
Lingua corrente:italiano